Vi aspettiamo l’1 ottobre a ciclo l’hub!

Immagine

campio loc

Annunci

Edizione 2016: com’è andata

unnamed campionaticiclomeccanica-ale-0 campionaticiclomeccanica-ale_66 campionaticiclomeccanica-ale_33
Le piogge del mattino hanno presto lasciato spazio ad un bel sole. Le squadre erano 23 provenienti da varie ciclofficine tra cui Gallarate, Rivolta, Milano, Rimini, Brescia, Bologna, Pavia e altre città, c’erano squadre che erano solo gruppi di amici o famiglie, anche una squadra di rifugiati ospiti a Ponteranica.
14581541_10154554223779687_5328907710126235401_n 14568213_1764294320479476_4927951410196775147_n 14563435_1764293847146190_1757355131294250522_n 14519885_10209102133403914_7037846928434434937_n 14516500_10154554227979687_8678627936886377107_n
C’è stato un grande scapicollamento di meccanici, il clima era allegro e frenetico come si conviene ai campionati.
Sono state riparate 27 biciclette che date all’asta in serata hanno raccolto ben 969 euro che son stati versati presso il World Bicycle Relief Fund (visita il loro sito QUI).14495356_10154554211519687_8678075103162374944_n 14494786_10154554225384687_6387162921583443640_n 14479659_10209102133363913_6640448283962172762_n 14479538_10154554226944687_4720024455480649841_n
Le foto che vedete qui sono di Tamara, Marco, Rocco, Ale e Carlo.
Qui sotto il video dell’Uomo Trombetta, clicca invece QUI per vedere il pezzo che è andato in onda su BergamoTVI risultati:
Trofeo Sheldon Brown: “Coop Germoglio” (bici 22 e 28)
1° miglior bici: “Brugoli” (bici 6)
2° miglior bici: “Uomini col Ciclo” (bici 14)
3° miglior bici: “Tiratardi” (bici 7)
Peggiore bici: “Gli Improvvisati” (bici 17)
Bici più bella: “B.B.I.M.A.” (bici 25)
Bici più tamarra: “Sin Primos” (bici 19)
Premio saltafoss (bici con meno pezzi nuovi): “Km 10.7” (bici 20)
Bici meglio venduta all’asta: “B.B.I.M.A.” (bici 25, 100 €)
Premio Alfonsina (squadra con maggiore presenza femminile): “Ciclofficina Gallarate”
Più giovani: Giulia di “Ciclochiocciola” (7 anni) e Vittoria di “Smontan-Bike” (8 anni)
Squadra più giovane: “Gli Improvvisati”
Squadra che viene da più lontano: “Bicycle Team”
14517605_1764295133812728_974416044610264767_n 14502930_10154554204699687_6092543762465213279_n 14495494_10154554227109687_637824891503371989_n 14495439_10154554209654687_8937342655849616637_n
Ringrazio:
– Michi, Ale, Cabretti, Zia Giulia, Annalisa e tutti i Pedalopolesi che hanno costruito i trofei e preparato il terreno in ciclo, Carlo Capotorto che ha donato due copie del suo ultimo libro “Rapporti Difficili” (premio alla bici meglio venduta all’asta e a colei che l’ha comprata), Francesca per i berretti e le borracce di Cinelli
– Segre, Robusto, Tamara, Marco, Guido, Gas e tutti i Pedalopolesi che hanno partecipato all’organizzazione della gara e della giuria
– Paolo Ubiali per la preziosa locandina
– Mr. Matt Luzzano il banditore dell’asta
– gli Hillbilly Heroin per il concerto
– tutte le squadre di meccanici
– tutti i compratori delle bici
– Carlo per la mini-Daewoo fuori concorso
– quelli che mi sono dimenticato e infine Marino con tutto lo staff del BoPo Coffee per averci ospitati e rifocillati

Saluti e alla prossima edizione!

Campionati 2016: 2 Ottobre a Bergamo

campionati-di-ciclomeccanica-bergamo

Nati a Milano una decina di anni fa, trasferitisi a Torino lo scorso anno, sbarcano per il 2016 a Bergamo i “Campionati di Ciclomeccanica” ottava edizione del trofeo Sheldon Brown.

Squadre composte dai migliori e dai peggiori ciclomeccanici d’Italia si sfideranno in un grande contest di restauro di rottami nel piazzale di fronte alla Ciclostazione dei Colli di Ponteranica (in caso di pioggia nella ex bocciofila del BoPo), alla fine della giornata di quei rottami non ci sarà memoria in quanto trasformati in splendide e uniche biciclette.

Il programma della giornata è il seguente:

10:00 : Accoglienza e iscrizione squadre
11:00 : Inizio gara
16:30 : Fine gara
17:00 : Concerto Hillbilly Heroin
18:00 : Premiazioni
18:30 : Grande asta delle bici recuperate

I proventi dell’asta andranno a finanziare i progetti del World Bicycle Relief ( http://www.worldbicyclerelief.org/ )

L’iscrizione è gratuita e si può effettuare la mattina stessa dell’evento, tuttavia la pre-iscrizione è caldamente raccomandata via mail a pedalopolis@gmail.com (per aiutarci a capire quanti sarete)

Gli organizzatori mettono a disposizione le loro umili dimore per accogliere e ospitare i partecipanti che decideranno di arrivare da lontano, per chiedere ospitalità la mail è sempre pedalopolis@gmail.com

Ogni squadra deve venire munita dei propri attrezzi, la Ciclostazione dei Colli metterà a disposizione due morse gli estrattori e qualche attrezzo specifico, le squadre che vengono da più lontano se hanno problemi col trasporto delle attrezzature possono accordarsi preventivamente con gli organizzatori per chiedere in prestito attrezzi e cavalletti della Ciclostazione dei Colli ( mail: pedalopolis@gmail.com )

Il regolamento lo trovate qui: https://campionaticiclomeccanica.wordpress.com/regolamento/

Per i partecipanti pranzo in convenzione al BoPo con pizza (forno a legna)+birra+caffè a 8 euro

IL TUTTO SI SVOLGERA’ ALL’ASCIUTTO ANCHE IN CASO DI PIOGGIA:
DOVE:

 

Report

La prima trasferta torinese dei Campionati ha fatto registrare un afflusso di partecipanti in linea con le precedenti edizioni: 26 squadre, con l’ulteriore nota positiva che la metà era alla loro prima partecipazione ai Campionati! Tra di loro anche tre squadre francesi.

Anche la partecipazione all’asta ha visto una buona affluenza, essendo i torinesi abbastanza nuovi a questo tipo di eventi. Le 28 bici sono state battute dal banditore d’eccezione Giuseppe Vetti ed il ricavato, al netto delle spese per i materiali nuovi, è stato di ben 753,00€!
Come già anticipato, questi soldi andranno a finanziare le attività della Ciclofficina Mammut di Scampia.

Un doveroso GRAZIE va innanzitutto a tutti i partecipanti ed ai volontari che hanno reso possibile tutto ciò! Importante anche il contributo degli artisti che hanno intrattenuto il pubblico con i loro spettacoli: Circo Luce, Chiara Trevisan – La lettrice vis a vis, Davide Vietto, Pierangelo Iozza e il complesso QRS, Alessandro Attardi e Andrea Speranza. Grazie anche a “Il Mecca” per averci donato una sua creazione da assegnare come Trofeo Sheldon Brown, al Cecchi Mangia per il fondamentale supporto gastronomico ed al Cecchi Point per averci ospitato (in particolar modo alla Ciclofficina Popolare Muovi Equilibri delle Officine Creative)

andre

Foto di Andrea Padovano

assegno

da sinistra: Chiara, Eduardo e Gino di Mammut con una piccola delegazione dei Campionati di passaggio a Napoli

Premiazioni 2015

Un doveroso GRAZIE a tutti i partecipanti e volontari che hanno reso possibile tutto ciò! Queste le squadre premiate:

Primo premio assoluto “Trofeo Sheldon Brown” alla Stecca 3.0 di Milano, per aver deciso di riesumare, come seconda bici, un rottame coperto di ruggine e guano, che come organizzatori non avevamo nemmeno avuto il coraggio di mettere a disposizione. Ovviamente ottenendo anche un risultato eccellente, in pieno spirito Campionati.

Premio Resurrezione, per il miglior recupero, ai Bauscia, sempre di Milano, per aver accettato la sfida di trasformare un difficile “kit” composto solamente da telaio grattato + forcella + due cerchioni in una splendida bici modello corsa, che ha pure raggiunto il prezzo più alto dell’asta.

Trofeo Randonneur, per la squadra da più lontano, a Cicloimprese Estreme, di Rimini, che si son fatti ben 444km per venire a lavorare gratis su dei catorci infami!

Premio per la bici più bella ai Rincicloniti, di Torino, che hanno puntato sull’estetica con una decorazione che ha reso la bici a prova di furto.

La Coppa Illumìnati, per la bici più appariscente, è stata assegnata tramite uno spareggio con le due bmx preparate da La Marsa (Nizza) e +bc Imola. La gara di corsa ha visto +bc Imola tagliare il traguardo per primo, mentre gli cadeva la catena, mentre La Marsa ha pagato la decisione di chopperizzare il mezzo con una 26″ anteriore, utile per bullarsi, ma non per le gare di velocità.

Un altro spareggio avvincente è andato in scena per il premio Pink Pride, per la squadra con maggiori componenti femminili. Le tre meccaniche di Freni Inibitori (MI), Caravan Bike (TO) e Alley Drunk (TO) si sono sfidate a braccio di ferro ed il conteso manubrio rosa è andato ai torinesi del team Alley Drunk.

Il trofeo per la squadra più giovane per l’occasione è stato rinominato “Premio Böcia” ed è stato vinto dai Pedala Mac di Torino, la cui età media era sotto quella del team bergamasco di Free Cabretti.

Sempre in linea col dialetto piemontese, il trofeo per la bici più brutta è stato ribattezzato “Ciàpa Puvri” (nomignolo dei soprammobili inutili) ed è stato assegnato al coraggio ed all’accanimento terapeutico dei Radwag (TO), il cui rottame scelto si è rivelato ben meno recuperabile di quanto non sembrasse.

Premio Doping, per la squadra che ha sistemato il maggior numero di biciclette, per i ragazzi della Ciclofficina Modena, con ben 3 mezzi recuperati dal mucchio uno di seguito all’altro.

Infine, le coccarde per le tre miglior bici sono state assegnate a:
1Scatenati, da Alessandria e Chieri, per aver riportato in vita una bella Atala da bambino, modello passeggio con ruote da 24″.
2Meccanicecchi, di Torino, per l’aggiunta di decorazioni a maglia, porta-ombrelli e pianta di aloe al posto del cestino.
3Tartiflettes, da Annecy (Francia), per aver riportato all’antico splendore una bella bici da donna coperta di ruggine fino al giorno prima.

Come arrivare

HUB Multiculturale Cecchi Point – via Antonio Cecchi, 17 – 10152 Torino (TO) http://www.cecchipoint.it/

Dalla stazione di Porta Susa: BUS n°10 direzione Massari – fermata FORTINO (attraversare il ponte, al secondo semaforo a dx c’è via Cecchi)

Dalla stazione di Porta Nuova: BUS n°11 direzione Venaria – fermata VERCELLI (proseguendo su corso Emilia la prima a dx è via Cecchi

Per chi arriva coi mezzi pubblici abbiamo a disposizione delle cargo-bike per aiutarvi a portare le attrezzature, nel caso ne abbiate bisogno scrivete una mail a rimessainmovimento [èt] gmail.com

In auto, navigatore e soprattutto in bocca al lupo coi parcheggi! (per scaricare le attrezzature si può entrare in cortile, ma senza sostarvi a lungo)

MAPPA: